L'articolo è stato pubblicato il: 10 settembre 2014

Processo di semplificazione: per le startup innovative si passa da tre a due adempimenti all’anno

CATEGORIE: Blog

Buone notizie per le startup innovative (e per gli incubatori certificati) che con la Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 3.672/C dello scorso 29 agosto vedono ridursi da tre a due gli adempimenti obbligatori per la conferma dei requisiti necessari per l’ottenimento delle agevolazioni previste dal cosiddetto “Decreto crescita 2.0” (DL. 179/2012 convertito con L 221/2012)”.

Il Decreto Crescita 2.0 ha previsto la creazione di un’apposita sezione del Registro delle Imprese riservata all’iscrizione delle startup innovative, criterio imprescindibile per il godimento delle agevolazioni fiscali e finanziarie previste a supporto di questa specifica tipologia di impresa. Le modifiche recentemente introdotte vanno nell’ottica della semplificazione, portando da tre a due gli adempimenti per mantenere l’iscrizione a questo specifico registro. Nel dettaglio, il primo adempimento prevede l’aggiornamento semestrale delle informazioni fornite in sede di presentazione della domanda d’iscrizione alla sezione speciale del Registro, mentre il secondo adempimento prevede che, entro trenta giorni dall’approvazione del bilancio e comunque entro sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio, si comunichi con autocertificazione il mantenimento del possesso dei requisiti previsti per essere definiti startup innovative.

La semplificazione prevede quindi innanzitutto che le scadenze per effettuare la dichiarazione semestrale al Registro, a partire dal secondo adempimento, siano uniformate rispettivamente al 30 giugno e al 31 dicembre di ciascun anno, con la precisazione che il secondo adempimento scade al 30 giugno o al 31 dicembre immediatamente successivo alla scadenza dall’anno dell’iscrizione alla sezione speciale del Registro imprese. La Circolare riporta anche un esempio: se una startup innovativa si iscrive al registro speciale il 15 maggio, effettuerà il primo aggiornamento semestrale entro il 15 novembre, uniformando successivamente l’aggiornamento semestrale, che cadrebbe il 15 maggio, al 30 giugno del medesimo anno, poi 31 dicembre, e così via.

Inoltre, il processo di semplificazione prevede che la dichiarazione semestrale sia integrata all’attestazione del mantenimento dei requisiti, nei casi in cui la prima scada nel semestre successivo al termine dell’esercizio sociale. Nuovamente la Circolare riporta un esempio illuminante: una società (startup innovativa o incubatore certificato) che abbia esercizio solare con termine al 31 dicembre e che approva il proprio bilancio il 30 aprile depositerà la dichiarazione di mantenimento dei requisiti entro il 30 maggio, integrando nella stessa l’aggiornamento delle informazioni e adempiendo, in questo modo, all’obbligo di comunicazione semestrale con scadenza al 30 giugno.

Mattia Corbetta, Membro della Segreteria Tecnica del Ministro dello Sviluppo Economico, si è dichiarato soddisfatto del lavoro di snellimento burocratico. Corbetta è stato ospite di #ImprenderoDay a Udine lo scorso 24 luglio ed è intervenuto sul tema “Restart Italia! L’identikit della startup innovativa”, illustrando le recenti modifiche di legge sul fronte delle startup innovative, di cui sono stati semplificati e ampliati i requisiti d’accesso, al fine di rendere la normativa ancora più efficace nell’incoraggiare l’imprenditorialità innovativa. Dal sito del registro delle imprese è possibile avere tutte le informazioni per capire come iscrivere alla sezione speciale del registro una startup innovativa e la lista stessa delle startup viene aggiornata ogni lunedì.

 

Ecco il video dell’intervista a Mattia Corbetta, ospite dell’Imprenderò Day lo scorso 24 luglio:

di Sara Tortelli

instagram

Sorry:
- Could not find an access token for pinalex89.
Guarda le altre foto con l'hashtag #imprenderoFVG

facebook

Fatal error: Cannot use object of type stdClass as array in /web/htdocs/www.imprendero.eu/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1131