L'articolo è stato pubblicato il: 29 luglio 2015

La storia di Marisol, da commessa a imprenditrice di un negozio di abbigliamento in fibre naturali certificate

CATEGORIE: Blog

IMG_9217Oggi vi proponiamo l’intervista fatta alla neo-imprenditrice Marisol Cifuentes, titolare di un punto vendita di abbigliamento in fibre naturali certificate, un tipo di attività pochissimo sviluppata in Italia, ma già molto conosciuta in Europa e con interessanti potenziali di sviluppo.

Marisol ha seguito un percorso di formazione imprenditoriale nell’ambito di Imprenderò 4.0, organizzato dal Consorzio Friuli Formazione.

 

>> Marisol, raccontaci a grandi linee la tua idea d’impresa e quali sono le motivazioni che ti hanno portato a valutarne la fattibilità.

L’impresa nasce dalla voglia, oltre che dalla necessità, di mettersi in gioco nel campo lavorativo vista la crisi economica e l’impossibilità di trovare un lavoro stabile e dignitoso, spesso perché considerata “non abbastanza giovane” nonostante abbia 48 anni.

Mi è sempre piaciuto lavorare a contatto con le persone ed avevo un’esperienza di oltre 15 anni come commessa. Ritengo poi di essere portata ad un contatto positivo e di avere un concetto di “commessa” diverso da quello che vedo in molti negozi qui in Italia, dove il cliente spesso viene seguito in base alla capacità di spesa valutata dal commesso stesso.

Ho sempre trovato molto fastidiosa la domanda “Quanto vuole spendere?” che viene posta in alcuni negozi, perché la domanda in realtà sottintende “quanti soldi hai?”. Ritengo, invece, che la domanda corretta dovrebbe essere “Quale è la sua esigenza? Che prodotto sta cercando?”: il cliente deve sentire che si presta attenzione alle sue esigenze

Dopo un’analisi di mercato, svolta insieme al mio socio e al nostro consulente,  abbiamo verificato che a Udine, e più in generale in Italia, non esiste un’attività di vendita di abbigliamento in fibre naturali certificate, un abbigliamento che risponda a specifiche caratteristiche di stile e qualità, un tipo di attività commerciale invece molto sviluppata in altri Paesi europei, dove esistono anche vere e proprie catene commerciali.

IMG_9575

Qui in Italia esistono certamente belle esperienze di commercio “equo e solidale”, ma l’abbigliamento tende ad essere un poco “povero” in quanto a stile.

Con il supporto del nostro consulente marketing abbiamo quindi iniziato a cercare di individuare il target di clienti a cui rivolgerci e ad analizzare i possibili fornitori anche attraverso il contatto diretto in diverse fiere all’estero.

 

>> Quali sono le caratteristiche particolari dei tuoi prodotti?

I prodotti che vendo nel mio negozio hanno due caratteristiche fondamentali:

1) sono capi di abbigliamento realizzati con fibre naturali certificate sia per quanto riguarda il materiale (senza sostanze chimiche pericolose) sia per la filiera produttiva (garanzia di eque condizioni di lavoro);

2) sono capi di design realizzati da stilisti.

Dalle mie origini, come si capisce sono nativa del Sud America e provengo dalla Colombia, sono nati prima il nome della società (Andes) e poi il marchio con cui caratterizzarla commercialmente (AlgoNatural).

AlgoNatural ha un doppio significato: è l’abbreviazione di Algodon Natural = cotone naturale, ed è l’unione di Algo Natural = qualcosa di naturale (simile al friulano Alc Natural).

Valutate le possibilità del mercato, abbiamo deciso anche di costruire un’offerta complessiva che parte dal bambino fino all’adulto, passando per l’intimo e il corredo casa, come asciugamani e, presto, lenzuola per la camera.

La realizzazione del punto vendita ha richiesto, complessivamente, quasi un anno di lavoro preventivo tra analisi del mercato, ricerca dei fornitori e del locale, adeguamento del locale e adempimenti burocratici.

Finalmente, lo scorso 11 aprile abbiamo aperto il nostro punto vendita AlgoNatural in piazza San Cristoforo 14 a Udine.

IMG_9353-Q

Il nostro obiettivo è ora quello di consolidare l’attività e, appena possibile, ampliare l’area territoriale con l’apertura di altri punti vendita (se in forma diretta o di franchising si vedrà in futuro).

Molte persone che visitano il nostro negozio mi chiedono se facciamo parte di una catena commerciale o di un franchising e restano molto stupite quanto capiscono che, invece, è frutto solo di un grande lavoro di squadra, e di questo sono molto orgogliosa.

Mi piacerebbe ora che AlgoNatural diventasse, almeno in Italia, un nuovo modello di intendere la moda e sarebbe bello incontrare altre persone disposte a mettersi in gioco con noi.

 

IMG_9389>> Per la tua idea imprenditoriale quanto conta il mercato nazionale in rapporto al mercato europeo ed internazionale?

I nostri prodotti provengono al 90% dal mercato estero perché in Italia non esiste una produzione di serie di capi di abbigliamento certificati.

Esistono alcuni stilisti che disegnano delle piccole linee di prodotto, ma non sono in grado di soddisfare le esigenze di un punto vendita.

Ovviamente, per la vendita invece il nostro mercato è tutto locale.

 

>> Come imprenditrice di te stessa qual è il tuo punto di forza principale e qual è la debolezza che temi di più?

Come imprenditrice il mio punto di forza è sicuramente il buon rapporto che riesco a instaurare con i clienti. Come debolezza, l’elemento più critico è sicuramente l’aspetto finanziario.

Benché siano state investite ingenti risorse personali, soprattutto all’inizio l’aspetto dei capitali e della liquidità, almeno in questo settore che richiede di “fare magazzino”, è veramente critico e gli istituti di credito, nei fatti, non sono molto propensi ad aiutare le startup.

 

>> Secondo te, che peso hanno per il successo di un’impresa il percorso di studi dell’imprenditore e il suo vissuto di esperienze personali?

L’esperienza personale è fondamentale perché non è da tutti riuscire ad avere un rapporto positivo con i clienti. È poi importante capire se si ha l’attitudine ad affrontare situazioni complesse.

Il percorso di studi aiuta a comprendere i meccanismi e le varie problematiche che si devono affrontare quando si avvia un’attività commerciale. Questo aiuta ad avere una relazione positiva e di dialogo costruttivo con i vari consulenti dell’azienda, si rischia, altrimenti, di prendere tutto ciò che viene proposto per oro colato.

 

>> In quale ambito personale o professionale ti senti migliorato dopo aver seguito il percorso formativo di Imprenderò 4.0?

Come dicevo prima, il corso Imprenderò, pur non avendomi resa “autonoma” nella realizzazione dell’impresa, mi ha dato alcuni importanti strumenti per meglio comprendere il percorso da svolgere e per confrontarmi positivamente con i miei consulenti.

IMG_9489

>> Talento, creatività, visione e azione: quanto possono incidere sulla buona riuscita di un’idea imprenditoriale?

A mio parere sono tutti elementi importanti, e non saprei bene qual è l’ordine di importanza:

  • L’idea: deve essere innovativa; qualcosa che altri ancora non hanno fatto, almeno nella tua area di interesse;
  • La visione: a partire dall’idea si deve costruire un progetto secondo una visione a lungo termine. Credo che in tutti i settori possa valere la frase di Steve Jobs “Stay hungry. Stay foolish” (Siate affamati, siate folli). In molti, all’inizio, mi hanno detto che “avevo coraggio” (per non dire che ero matta) ad affrontare questa sfida;
  • L’azione: è importante pianificare bene tutto, conoscendo le risorse economiche ed umane disponibili ed essendo consapevoli che, per quanto si pianifichi si finirà sempre per spendere molto di più di quello che si era previsto;
  • Il talento: inteso come capacità di svolgere un ruolo/compito. È fondamentale, perché la migliore idea può naufragare se poi, chi la deve portare avanti in prima persona, non ne ha le capacità personali.   

C’è un ulteriore elemento che è indispensabile per la riuscita di un’impresa: il supporto delle persone che hai vicino. Da sola, almeno per un’iniziativa come AlgoNatural, sarebbe stato impossibile farcela.

Mi permetto di concludere, con un consiglio ed un invito a coloro che frequentano i corsi di Imprenderò: il consiglio è che se avete un’idea originale che vi sembra valida, iniziate a pensare che potreste mettervi in gioco.

Se volete avere un confronto sulla nostra esperienza sono a disposizione.

L’invito è rivolto anche a coloro a cui piace la nostra idea di moda etica e biologica: se pensate che vi piacerebbe aprire un punto vendita AlgoNatural nella vostra zona, venite a trovarci in piazza San Cristoforo a Udine e parliamone.

AlgoNatural osserva i seguenti orari di apertura: il lunedì dalle 8.30 alle 12.30, dal martedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.00 (per il periodo estivo), telefono 0432-501473,  email info@algonatural.it, Pagina Facebook.

Negozio_fronte2

di Sara Tortelli

instagram

Sorry:
- Could not find an access token for pinalex89.
Guarda le altre foto con l'hashtag #imprenderoFVG

facebook

Fatal error: Cannot use object of type stdClass as array in /web/htdocs/www.imprendero.eu/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1131