L'articolo è stato pubblicato il: 07 agosto 2014

#Idayfvg a Udine: il digitale crea impresa… e anche innovazione

CATEGORIE: Blog

Il 24 luglio scorso si è svolto a Udine, nella Sala Valduga della CCIAA di Udine, uno dei cinque eventi di lancio di Imprenderò che si sono tenuti in contemporanea nelle quattro province della regione Friuli Venezia Giulia. L’evento era organizzato dal Consorzio Friuli Formazione in collaborazione con l’Azienda Speciale Ricerca e Formazione della CCIAA, Confapi, IRES FVG e Friuli Future Forum.

UdineIl programma prevedeva nella prima mattinata una serie di interventi istituzionali volti a presentare la nuova edizione del progetto Imprenderò e le collaborazioni in essere con le altre organizzazioni sul territorio sia locale sia regionale. Sono intervenuti per i saluti di benvenuto Ivan Baiutti, consigliere della CCIAA di Udine, e Ruggero Cortellino, Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili e ricerca della Regione Friuli Venezia Giulia. Andrea Giacomelli, direttore del Progetto Imprenderò 4.0, ha illustrato con un intervento più tecnico le caratteristiche dell’iniziativa, che proporrà nei prossimi mesi una serie di attività formative (seminari, corsi e ore di consulenza individuale) a supporto dell’avvio di nuova impresa, del passaggio generazionale nelle imprese famigliari e dei casi di trasmissione d’impresa. Sono inoltre intervenuti Gianni Fratte, funzionario della Provincia di Udine, Alberto Felice De Toni, Rettore dell’Università degli Studi di Udine, Guido Nassimbeni, Presidente di Friuli Innovazione, e Alessandra Gruppi, Consulente d’impresa e tutor nel progetto Imprenderò da diverse edizioni.

Nella seconda parte della mattina si è tenuta la tavola rotonda dal titolo “Il digitale oggi in Fvg” con Simone Puksic (Project Manager del Ditedi – Distretto Delle Tecnologie Digitali), Gabriele Giacomini (Assessore all’innovazione del Comune di Udine), Luca Nardone (promotore FabLab – Confartigianato Udine), Giorgio Jannis (Social Media, Content & Community Curator Friuli Future Forum), Federico Morello (Digital Life Coach), Marinella Dalla Colletta (Art Director e Social Media Manager presso Unostudiox). Molte e variegate le tematiche affrontate nella tavola rotonda: sono emersi diversi spunti per la digitalizzazione dell’Italia, della PA e delle pmi, anche attraverso alcuni esempi, come il caso di Go On Fvg; si è anche parlato della necessità di creare una cultura dell’innovazione e di dare spazio ai giovani capaci, affinché diano il proprio contributo, perché il cambiamento, che da più parti viene richiesto come condizione necessaria alla ripartenza dell’economia italiana, non può più prescindere da una partecipazione attiva dei giovani nella società e nel lavoro.

Il pomeriggio ha visto invece due interessanti workshop dedicati all’innovazione e al digitale. Il primo intervento è stato quello di Mattia Corbetta, Membro della Segreteria Tecnica del Ministro dello Sviluppo Economico, sul tema “Restart Italia! L’identikit della startup innovativa”. Con il Dl “Lavoro” (DL n. 76/2013), convertito con modificazioni nella Legge 9 agosto 2013 n. 99, sono state apportate alcune modifiche significative sul fronte delle startup innovative, di cui sono stati semplificati e ampliati i requisiti d’accesso, al fine di rendere la normativa ancora più efficace nell’incoraggiare l’imprenditorialità innovativa. Secondo la relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della normativa a sostegno dell’ecosistema delle startup innovative dello scorso marzo, a febbraio 2014 nella sezione speciale del Registro delle imprese delle Camere di

Commercio sono registrate 1.719 startup innovative, di cui 934, pari al 54% del totale, costituite dopo l’entrata in vigore del Decreto Legge 179/2012 (20 ottobre 2012). A partire da gennaio 2013, in media 123 startup innovative si sono iscritte ogni mese alla sezione speciale del Registro delle imprese (4 al giorno); le iscrizioni hanno toccato il picco di 305 nel mese di marzo 2013. Nel sito del Mise è possibile scaricare una scheda di sintesi della normativa a sostegno delle startup innovative. Inoltre, ogni lunedì il sito http://startup.registroimprese.it/ viene aggiornato con la lista delle startup innovative iscritte al registro delle imprese e, sempre in questo sito, è possibile avere tutte le informazioni per capire come iscrivere alla sezione speciale del registro una startup innovativa. Questo a dimostrazione di come l’Italia si stia fortemente muovendo e sensibilizzando sul tema, anche in considerazione del fatto che è stato avviato con la fine del 2012 il programma Italia Startup Visa per incentivare imprenditori e investitori a venire a fare innovazione in Italia.

Il secondo e ultimo intervento è stato “La comunicazione digitale nell’impresa” di Enrico Marchetto, Project Manager per Noiza.Com e Presidente di Trieste città digitale, che ha sfatato in maniera simpatica e brillante una serie di luoghi comuni legati ai social media e agli strumenti di web marketing, come la Seo e le newsletter. In particolare, si è approfondito il ruolo che Facebook ha oggi dal punto di vista del consumatore e della relazione azienda-cliente, considerando non solo il numero degli utenti, ma anche le possibilità legate alla pubblicità online, app e concorsi. Interessante il luogo comune “in internet è tutto gratis”, perché spesso nelle formule “gratis” ciò che non ha un costo economico ha in realtà un elevato costo in termini di tempo. Infine, altamente dimostrativa la carrellata di esempi di concorsi online come Sfida Ronaldo e #Bavisela2014.

Clicca qui per scaricare le slide di Enrico Marchetto.

Clicca qui per vedere le videointerviste

di Sara Tortelli

instagram

Sorry:
- Could not find an access token for pinalex89.
Guarda le altre foto con l'hashtag #imprenderoFVG

facebook

Vai al profilo Facebook

Twitter

Follow Me on Twitter

Vai al profilo Twitter
loghi finanziatori
© 2017 Imprenderò — Privacy Policy