L'articolo è stato pubblicato il: 27 ottobre 2014

Ecco come è andata al seminario “Be social e on-line” a Udine

CATEGORIE: Blog

Martedì 21 ottobre scorso si è svolto presso la sede di Ires a Udine il seminario “Be social e on-line: strategie web di successo”. Il seminario, organizzato da Ires nell’ambito del progetto Imprenderò 4.0,  si poneva l’obiettivo di illustrare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie nell’ambito della comunicazione e promozione di impresa in modo da aumentare la visibilità ed il numero dei clienti.

marchesiNella mattina è intervenuta Francesca Marchesi, esperta di comunicazione di impresa, per parlare di canali di comunicazione e WEB 2.0. Essere online oggi per un’azienda non significa semplicemente avere un sito web, bensì interagire con tutti i suoi utenti attraverso i molteplici canali che sono a disposizione: social network, newsletter, motori di ricerca, blog e forum, strumenti mobile. I social media, in particolare, sono entrati a far parte della quotidianità e gli acquisti sono sempre meno influenzati da media tradizionali (tv e radio), mentre le opinioni degli “amici” e le community acquistano sempre maggiore autorevolezza e attenzione. I social media sono diventati il veicolo di informazioni e aggiornamento e le aziende non possono assolutamente trascurarlo. Quali sono i contenuti più ricercati dagli utenti nella rete? Informazioni utili, offerte e sconti, recensioni e pareri, emozioni. Addirittura, il 78% delle persone pensa che le aziende che creano contenuti ad hoc vogliano instaurare una relazione di valore e i contenuti interessanti sono una delle 3 ragioni per cui le persone seguono un brand sui social. Ecco perché le aziende devo avere una social media strategy molto ben definita e avere chiaro che i social non sono degli strumenti semplici e low cost. L’intervento di Francesca Marchesini è quindi proseguito con una precisa e dettagliata carrellata dei principali strumenti social utilizzati oggi in Italia e nel mondo, dai più conosciuti Facebook e Twitter, passando per LinkedIn, Google Plus e Instagram, fino a Pinterest, Youtube e Foursquare, sempre enfatizzando il ruolo fondamentale della creazione di contenuti di valore. Nella parte conclusiva si è prestata maggiore attenzione al monitoraggio della strategia e alla costruzione concreta del piano editoriale. Si è parlato inoltre di newsletter, per capire sia come utilizzarle, sia come costruirle, e di reputazione online. Dichiara Francesca Marchesi: “Oggigiorno, per un’azienda, utilizzare correttamente i social media significa aumentare la propria notorietà, fidelizzare gli utenti, ottenere informazioni fondamentali per le proprie strategie di marketing, vendere di più e meglio i propri prodotti e servizi. Il seminario aveva l’obiettivo di fornire le nozioni di base sulle caratteristiche dei diversi strumenti del social media marketing, dalla social media strategy alla redazione del calendario e del piano redazionale, dalle potenzialità di ogni piattaforma alla misurazione della reputazione on line”.

furlanNel pomeriggio è intervenuto Francesco Furlan, progettista della comunicazione visiva, esperto in costruzione di identità visive e campagne di comunicazione online e offline, con la presenza straordinaria (online) dell’imprenditore Andrea Gelfi di Pixel srl. L’intervento si è concentrato sulla spiegazione ai partecipanti del valore e del significato che oggi ha la comunicazione visiva. In particolare, Francesco Furlan sostiene che prima del marketing e delle necessità commerciali quotidiani l’azienda deve raccontare la propria identità, la propria visione di business e di valore, elemento imprescindibile per creare relazione e credibilità nei confronti dei propri interlocutori. L’intervento è andato molto sul concreto per spiegare in maniera dettagliata ai futuri imprenditori che cosa significa comunicare l’azienda oggi: si è parlato quindi di progetto grafico e di valore delle immagini, ma anche di progettazione e realizzazione esecutiva di comunicazione visiva (cosa sono i manuali d’uso, come funzionano i preventivi e i contratti). Si parlato di siti web e di e-commerce, andando a vedere specificatamente le varie soluzioni (da quelle più standard a quelle personalizzate) che oggi ci sono a disposizione degli imprenditori che non vogliono lasciarsi sfuggire una tale occasione di partecipantibusiness. La parte conclusiva è stata invece dedicata all’approfondimento della relazione tra imprenditore e professionista, in modo da capire come esprimere al meglio le proprie esigenze e quali sono le diverse tipologie di professionisti oggi disponibili nell’ambito della comunicazione, vedendo di conseguenza di volta in volta quali sono le aree di azioni e di miglioramento per l’impresa. Conclude Furlan: “Ogni imprenditore ha oggi a portata di mano l’enorme potenzialità della relazione, dell’incontro e del racconto di sé. Strumenti eccezionali che ciascuno può ottenere attraverso lo sviluppo delle competenze e la costante formazione”.

 

Clicca qui per vedere le slide di Francesca Marchesi

Clicca qui per vedere le slide di Francesco Furlan

di Sara Tortelli

instagram

Sorry:
- Could not find an access token for pinalex89.
Guarda le altre foto con l'hashtag #imprenderoFVG

facebook

Fatal error: Cannot use object of type stdClass as array in /web/htdocs/www.imprendero.eu/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1131